WaterSave è un sistema innovativo di gestione idrica domestica.Esso è in grado di contenere lo spreco mondiale, poiché, oltre a ridurre le dispersioni, si occupa del riutilizzo completo delle acque di scarto. A causa dell’ampio divario tra le tecnologie scoperte finora e il nostro modo di vivere, giornalmente consumiamo molta più acqua di quanta effettivamente ne utilizziamo.


Solo con una semplice doccia, avviene un spreco in media di 12 litri, poiché le modalità con cui utilizziamo l’acqua calda, sono pressappoco le stesse in tutto il mondo: apriamo il miscelatore e lasciamo scorrere il flusso finché la temperatura non ci soddisfa; nel frattempo però, svariati litri d’acqua vanno praticamente persi e inutilizzati.

Un display consente la scelta della temperatura dell’acqua desiderata, il dispositivo accumula il flusso inizialmente freddo in un serbatoio, fin quando non rileva che l’acqua proveniente dalla caldaia, sia abbastanza calda da poterla miscelare automaticamente con quella fredda;

L’acqua fredda inizialmente accumulata nel serbatoio, viene poi miscelata con quella calda, e quindi, utilizzata. Inoltre, ci siamo avvalsi del supporto di professionisti della biocosmesi per la produzione di saponi totalmente naturali, in grado di rendere l’acqua di scarto utilizzabile per l’irrigazione delle piante o del proprio orto. In quest’ultima fase WaterSave si occupa del monitoraggio e della regolazione automatica del PH.

Visualizzazioni: 29 👁️

Alfonso Coppola, 27 anni, nato a Cava de’ Tirreni (SA). Fin da piccolo nutre un concreto interesse per la musica studiando. Inizia a produrre musica elettronica all’età di 16 anni per alcune etichette discografiche con sede a Milano, Ungheria, Bulgaria e Giappone. Laureato in Ingegneria Elettronica crea “Rithema” (un incubatore dove si raccolgono idee innovative ecosostenibili e progetti energeticamente autonomi), ma anche nuove invenzioni